Modellizzazione di uno strumento d’apprendimento per l’innovazione: A game for immersive learning

Un’analisi condotta da LIUC Business School, su iniziativa di Federmanager Varese, in collaborazione con Confindustria Varese, ha posto l’accento sulle competenze di cui i manager di una piccola-media impresa (PMI) dovrebbero disporre per interagire efficacemente con il management di una grande impresa (GI), sulle competenze per poter cogliere maggiori opportunità occupazionali in queste ultime e, da ultimo, sui gap di competenze più radicati sia nel management delle PMI sia in quello delle GI.
In quest’ultimo filone di studi, è emerso un importante mismatch all’altezza delle competenze afferenti alle aree concernenti la gestione della produzione e servizi, cioè competenze che riguardano in massima parte il dominio di conoscenza del Lean Management.
Tra le varie evidenze, è emerso anche che le modalità formative esperienziali, cioè laboratori e attività svolte sul campo ovvero “in the flow of work”, costituiscono un ingrediente centrale per l’upskilling necessario per consentire ai manager non solo di compensare il differenziale insito tra GI e PMI ma, soprattutto, di acquisire gli strumenti e la confidenza tale per poter affrontare il prossimo futuro con maggiore sicurezza e con le competenze più idonee.
Dato il contesto è sorta la necessità di sviluppare, in via sperimentale, uno strumento innovativo di formazione manageriale pensato per agevolare il processo di approfondimento e miglioramento di conoscenze specifiche, rivolto a manager, professionisti e dirigenti che intendono apprendere conciliando l’attività formativa e le esigenze lavorative.
Più nello specifico, nell'ambito di un progetto di Fondirigenti, è stato definito e sviluppato un prototipo di strumento che consenta di indagare, rilevare e sviluppare competenze di Lean Management & Industry 4.0 capace di trasmettere i fabbisogni formativi di imprese e figure professionali indispensabili per mantenersi aggiornati ed evolvere le conoscenze e le competenze che consenta, al contempo, di mantenere i ritmi di lavoro e i stili di vita frenetici tipici di questo istante storico.
Ne risulta, dunque, una piattaforma di MicroLearning attraverso la quale è possibile erogare interventi formativi improntati al bite size learning, ossia all’erogazione di contenuti formativi parcellizzati, fruibili in remoto e on-demand secondo le esigenze e le necessità di ciascun utente. Nel concreto, la sperimentazione ha portato alla creazione di una piattaforma digitale di apprendimento basata su tre caratteristiche fondamentali:
  • flessibilità, in modo che l’esperienza di apprendimento possa integrarsi nell’attività lavorativa quotidiana, tramite un meccanismo di notifica push che proponga agli utenti di accedere alla piattaforma e consultare la pillola di apprendimento del giorno;
  • gamification, seguendo una logica di sviluppo fondata sui concetti del MicroLearning e, nello specifico, fondata sulle cosiddette flashcards, carte interattive che consentano una modalità di apprendimento immersiva e favoriscano lo sviluppo metacognitivo di nuove competenze;
  • self-assessment, autovalutazione del livello di conoscenze/competenze acquisite, in modo da sviluppare nell’utente non solo le skills tecniche ma anche la capacità di autovalutazione e la consapevolezza rispetto al proprio grado di conoscenza dell’argomento trattato.
Come prima cosa l’utente verrà chiamato a registrarsi sulla piattaforma. In seguito, sarà invitato ad accedere a intervalli regolari predefiniti attraverso notifiche push inviate via e-mail. Effettuato l’accesso alla web app viene proposta una carta interattiva che presenta una domanda riguardante contenuti teorici (in questo caso si tratta di una carta “Cognitiva”) o una scelta operativa da gestire/eseguire (in quest’altro caso, invece, si tratta di una carta “Comportamento”) e una serie di risposte tra cui scegliere. Successivamente, una volta selezionata la risposta, sarà possibile visualizzare il retro della carta, dove si trova la risposta corretta, una spiegazione a corredo che illustri la tematica trattata oltrechè un breve commento sul concetto teorico o la situazione oggetto di analisi.
A seguire, dopo aver verificato l’accuratezza della risposta, la piattaforma richiede all’utente di procedere con un’autovalutazione, in modo da supportare lo stesso nel processo di comprensione e preparazione rispetto allo specifico tema trattato.
In questo modo, lo strumento può memorizzare il livello di preparazione del discente e, nel corso del tempo, riproporgli i contenuti rispetto ai quali ha mostrato un grado di conoscenza e/o competenza inferiore, in modo da consolidare la sua preparazione e colmare le lacune più evidenti.
Dopo aver effettuato il login, potrai accedere all'area riservata, dove potrai visualizzare le tue flashcards ed i tuoi dati!
Se dovessi aver bisogno di recuperare le credenziali, vai nella pagina di Login, clicca su Recupera credenziali e segui le istruzioni.
Altrimenti, per poterti registrare da zero, clicca su Registrazione utenti.
Una volta effettuato il login, clicca su Flashcards nella barra per visualizzare la tua flashcard o Profilo per vedere i tuoi dati!
Se dovessi riscontrare degli errori e/o delle imprecisioni, ti preghiamo di scrivere a fpacicco@liuc.it
Il titolare del trattamento dati è l’Università Carlo Cattaneo – LIUC. La privacy policy dell’Ateneo è pubblicata e consultabile nell'apposita sezione del sito.